Di Renzo SRL impiega cookies di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

banner cphl 2017 francoforte

Bollini ottici e tracciabilità del farmaco

Bollini ottici e tracciabilità del farmaco

La tracciabilità del farmaco è stata ideata per raccogliere, in una banca dati centralizzata, informazioni riguardanti le confezioni dei medicinali immessi nel sistema distributivo. La ditta titolare dell’AIC o il concessionario provvede a far apporre su ciascuna confezione un apposito bollino antifrode, con indicato il nome del titolare, il nome del prodotto, il numero progressivo del bollino, il numero di AIC e la descrizione della confezione.

Questo consente di definire procedure sempre più appropriate per contrastare possibili frodi a danno della salute pubblica, del Servizio Sanitario Nazionale e dell’Erario, per la prevenzione e la repressione di eventuali attività illegali, per il monitoraggio degli approvvigionamenti di farmaci, negli ospedali, nelle farmacie territoriali e nella distribuzione diretta.

Permette inoltre di rendere più efficace il programma nazionale di farmacovigilanza e di fornire una visione sempre più puntuale sul consumo dei medicinali e quindi sviluppare un sistema prescrittivo sempre più consono alle esigenze dei consumatori.

Di Renzo Regulatory Affairs è in grado di assistere le aziende farmaceutiche nelle seguenti fasi:

  • Ordinazione dei bollini ottici, verifica della prestampa, supervisione dalla spedizione dalla tipografia fino all’arrivo degli stessi al sito produttivo
  • Cura della raccolta dei dati riguardanti i bollini utilizzati e degli sfridi
  • Trasmissione alla banca dati del Ministero della Salute delle informazioni riguardanti i movimenti delle confezioni mediante l’invio di file in formato XML come previsto dalle linee guida e dalle specifiche tecniche del Ministero della Salute
  • Aggiornamento del proprio database sul numero dei bollini ottici rimanenti all’azienda