L’importanza degli standard in traduzione

In un mondo sempre più globalizzato, armonizzazione e standard sono elementi chiave che consentono l’accettazione e la circolazione di merci, sistemi, metodi, applicazioni. Lo standard altro non è che una modalità condivisa che consente di fare qualcosa in maniera ripetibile, producendo un risultato sempre uguale a se stesso. Gli standard riconosciuti a livello internazionale in tutti i campi consentono una maggiore efficienza, assoluta conformità ai requisiti fissati e un elevato livello di qualità.

Gli standard possono essere di natura diversa: sono spesso criteri, metodi, procedure che fanno da guida nella realizzazione di un prodotto o di un servizio, e che vengono stabiliti in ambito internazionale da comitati ad hoc, spesso facenti capo ad organizzazioni internazionali, e che vengono continuamente aggiornati per stare al passo con i progressi delle nuove tecnologie e con le esigenze del mercato e della società.

Gli standard possono avere funzioni diverse, in base all’ambito che intendono regolamentare. Possono quindi fornire informazioni generali oppure descrivere nei dettagli processi e modalità operative. A volte, però, sono semplicemente delle liste che definiscono a livello internazionale alcuni termini di uso comune. È questo il caso degli standard che fissano la traduzione in più lingue di termini utilizzati in specifici ambiti tecnico-scientifico, come ad esempio gli standard terms dell’EDQM.

EDQM è l’acronimo di European Directorate for the Quality of Medicines, un’organizzazione che opera all’interno del Consiglio d’Europa, con sede a Strasburgo, e che si occupa principalmente di tutela della salute pubblica, attraverso una serie di strumenti e di politiche che intendono consentire lo sviluppo e supportare l’implementazione e il monitoraggio di standard di qualità che garantiscano la sicurezza dei medicinali.

L’EDQM conduce ispezioni e rilascia certificati di conformità, coordinando una rete di laboratori (OMCLOfficial Medicines Control Laboratories) di cui fa parte, tra l’altro, anche il nostro Istituto Superiore di Sanità. Collabora con le autorità nazionali per combattere la contraffazione e la falsificazione dei medicinali e fornisce approcci e linee guide per un uso sicuro dei farmaci.
Ma soprattutto, l’EDQM si occupa di fissare standard: per gli emoderivati, i prodotti derivati da tessuti e organi, incluse le relative procedure (trasfusioni, trapianti, ecc.); per i cosmetici e per i materiali a contatto con gli alimenti; e ovviamente anche per le specialità medicinali.

Infatti, nella lista degli scopi che fanno parte della sua mission, l’EDQM specifica chiaramente la fissazione di standard ufficiali per la produzione e il controllo qualità di medicinali in tutti gli Stati aderenti alla Convenzione per l’elaborazione della Farmacopea Europea.

A questi standard appartiene anche un database contenente termini e definizioni che descrivono forme farmaceutiche, vie e modi di somministrazione, tipologie di contenitori e chiusure, dispositivi di somministrazione e unità di presentazione.

Per ciascun termine viene presentata una scheda riassuntiva, una serie di informazioni dettagliate, un collegamento ad una serie di termini correlati e la traduzione in 34 lingue: albanese, bosniaco, bulgaro, cinese, croato, ceco, danese, estone, finlandese, francese, greco, inglese, islandese, italiano, kazako, lettone, lituano, macedone, maltese, norvegese, olandese, polacco, portoghese, romeno, russo, serbo, slovacco, sloveno, spagnolo, svedese, tedesco, turco, ucraino e ungherese.

Il database contiene anche alcuni termini “patient-friendly”, che le autorità possono accettare in alcuni casi, nonché una serie di combinazioni di termini per descrivere, ad esempio, due o più elementi confezionati insieme o nel caso in cui una forma farmaceutica e un contenitore siano strettamente associati.

Si tratta quindi di uno strumento prezioso, che facilita il lavoro del traduttore medico-scientifico e che garantisce un’adeguata comprensione del linguaggio proprio dell’ambito farmaceutico in tutto il mondo. Anche nell’ambito della traduzione, in particolare nelle traduzioni per il settore farmaceutico, gli standard diventano essenziali, in quanto garantiscono armonizzazione, correttezza e affidabilità della traduzione: un ulteriore strumento posto dalle autorità di tutto il mondo a tutela della salute del paziente.

Scritto da: Maria Pia Felici

Foto di MonikaP da Pixabay